La casa di Pietro

(3 recensioni dei clienti)

13,00

Descrizione

LA CASA DI PIETRO  di LORELLA PREDIERI

La voglia di raccontare questa storia nasce tanto tempo fa, da una promessa fatta da Lorella a sua madre, in uno dei momenti più duri della vita. La sua perdita.
Tutto quello che aveva scritto in quei lunghi giorni era nel suo diario, rimasto per anni chiuso in un cassetto, che ogni tanto rileggeva, quando la assaliva la nostalgia.

In questo anno così difficile che chiamano già “l’Epoca della Pandemia” (2020), tutti ci siamo trovati ad affrontare improvvisamente l’isolamento forzato, la lontananza dai familiari e la paura del contagio. Poi è arrivata la rabbia per la mancanza di libertà, la diffidenza verso le istituzioni e infine un grande senso di confusione e di smarrimento. Con la consapevolezza del pericolo e allo stesso tempo la rassegnazione all’evolversi degli eventi, anche Lorella ha cercato la maniera migliore e positiva per vivere questo strano momento.

Dopo tanti mesi a frugare tra lettere, documenti, album e scatole di vecchie fotografie, è nato il desiderio di mettere ordine tra i ricordi. A volte, da un periodo triste e difficile, può venir fuori una bella cosa.
È l’anno del centenario della nascita del padre e questo libro è un devoto omaggio, raccontando la storia della sua grande famiglia e di quest’uomo tanto speciale, non soltanto per l’autrice.

È un tributo ai  genitori, il significato puro e semplice di quanto siano stati importanti i loro insegnamenti, il loro esempio e il loro coraggio.

3 recensioni per La casa di Pietro

  1. breadfan9

    La storia della famiglia di Pietro e della sua casa così preziosa, importante e simbolica è la storia della tipica famiglia italiana nel periodo dei primi del Novecento. Con i tipici annessi e connessi dell’epoca: sacrificio, unione, lavoro, guerra, abbandono, distanza. Una vita semplice ma durissima. Allo stesso tempo, però, e senza perdersi in retorica, la vicenda ha una sua unica e speciale trama, legata al contesto sociale, geografico e culturale del piccolo borgo di Baragazza; una storia che si sviluppa bene e scorre via piacevolmente nella lettura. Ci si appassiona subito a questa grande e numerosa famiglia riuscendo ad affezionarsi ad ogni suo singolo membro. Merito soprattutto della descrizione verticale ed accurata di ognuno di loro (Pietro, la moglie, i figli, i parenti e i conoscenti), che però non cede mai troppo alla verbosità. Molto indicato anche il metodo scelto nella stesura: la moglie di Mario, uno dei figli di Pietro, che racconta, ormai in punto di morte, l’intera storia alla scrittrice. Un intreccio tra passato e presente, un susseguirsi di ricordi e flashback raccolti e sapientemente tradotti in una vera e propria “saga famigliare tascabile”.

  2. Valentina

    Una promessa fatta negli ultimi giorni di vita a una madre. Quella di ascoltarla, di farle rivivere i momenti di una giovinezza che mai, come in quei giorni, può apparire più lontana. Quella di darle ancora vita, di regalarle immortalità tramite la memoria e il racconto. Tempi di guerra, di povertà, di nulla… inimmaginabili ora. Raccontati con una tale intensità e poesia da illuderci che arriverà un lieto fine, quasi fosse un romanzo di pura invenzione. Invece il lieto fine è la promessa mantenuta da una figlia, è l’amore e la dedizione che ha dimostrato di avere per un passato che non deve rimanere solo tale. E’ la possibilità che ha regalato a tutti noi di sbirciarne un angolino.

  3. Bar Lucia

    Un’emozionante storia di vita paesana del Novecento.
    La “Casa di Pietro” ci racconta la
    vita difficile di gente laboriosa, pronta agli eventi che quel tempo ha riservato alle famiglie della montagna.
    Lettura piacevole ed anche in certi passaggi, molto vera e toccante. La ricerca affannata di un futuro migliore tra guerra, prigionia, povertà ed emigrazione.
    Complimenti all’autrice che in pochi passaggi, con i ricordi della madre tra passato e presente, ha saputo trasmettere l’anima di tutti i suoi familiari.

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.